La paglia di Firenze

La lavorazione dei cappelli di paglia ha una storia lunga e affascinante risalente al Medioevo quando, dallo scarto della mietitura del grano, venivano ricavate delle trecce da utilizzare come copricapi.

I primi esempi, grossolani e rudimentali, erano destinati a diffondersi e a segnare la storia della moda come oggi la conosciamo. Dai primi decenni del XVIII secolo, Firenze diventa un centro conosciuto ed apprezzato per le sue creazioni originali ed artigianali. Il cappello di paglia di Firenze diventa il primo vero storico Made in Italy esportato in tutto il mondo.

Non è un caso infatti che termini quali “Chapeaux de paille d’Italie” o anche “Leghorns” siano diventati, in tutto il mondo occidentale, sinonimi di autentico cappello di paglia di Firenze.

La Fratelli Mazzanti continua la tradizione fiorentina dei cappelli in paglia utilizzando varie fibre vegetatali, paglia, ma anche rafia o agave originaria delle Filippine.